La paura fa 90 righe

La paura fa 90 (righe)
La nuova raccolta antologica horror
by FIPILI Horror Festival

Cari amanti dell’Horror, vi portiamo notizia della presentazione del libro La paura fa 90 (righe) che si è tenuta Sabato 23 febbraio dalle ore 17:00 presso la Biblioteca di Villa Maria di Livorno alla presenza del curatore Paolo Morelli e dell’Assessore alla cultura del comune di Livorno Francesco Belais.

Nata sotto il segno del FIPILI Horror Festival, la raccolta contiene le opere prodotte dagli scrittori che hanno partecipato ai concorsi letterari della passata edizione del festival della paura tra cinema e letteratura. In particolare, sono presenti i primi diciannove racconti classificati, del contest “La paura fa 90 (righe)”, da cui l’antologia riprende il titolo; testi che erano vincolati da una lunghezza massima di sole 90 righe. Spazio anche ai giovani scrittori con i primi dieci componimenti narrativi classificati al “Livorno Horror Story”, concorso dedicato agli studenti delle scuole superiori di Livorno e provincia. Queste storie del terrore hanno la caratteristica di essere ambientate proprio nel territorio labronico. Pubblicata da Edizioni Il Foglio, la raccolta è stata curata da Paolo Morelli, giornalista e autore di satira, che ha collaborato con il Festival per molti anni in qualità di membro della giuria dei concorsi letterari. È stato soprattutto per merito suo che è nata quest’opera, a cui ha lavorato con grande entusiasmo, per promuovere la letteratura contemporanea di genere horror e per celebrare il festival stesso.

All’interno dell’antologia è possibile leggere il suo inedito racconto hard boiled “Porque negra tengo el alma”. Sarà lui a presentare il libro a fianco degli organizzatori del FIPILI Horror Festival e di Francesco Belais, Assessore alla Cultura e al Turismo di Livorno.

I concorsi letterari menzionati, “La paura fa 90 (righe)” e “Livorno Horror Story”, sono attivi anche per l’ottava edizione del FIPILI Horror Festival che si svolgerà dal 24 al 28 aprile 2019. La scadenza per l’invio degli elaborati è stata prorogata al 15 marzo.

L’autore: Livornese di nascita, classe 1970, laureato in storia contemporanea presso l’Università di Pisa, Paolo Morelli è giornalista, scrittore e autore satirico. Ha pubblicato su “Il Tirreno”, “La Nazione”, “La Repubblica”, “Il Nuovo Male”, “Brazil Cartoon International” (Brasile), “Karcomics Magazine” (Turchia), “tOOns MaG” (Norvegia), “Urban Post”, “L’Antidiplomatico”, “#HashtagRadio1” (RadioRai1), “Kotiomkin”, “Arsenale K”, “Labbufala”, nonché, per circa vent’anni, su “Il Vernacoliere”. Il suo libro preferito è “1984” di George Orwell. Il suo fumetto preferito è “Watchmen” di Alan Moore e Dave Gibbons. Come direttore responsabile e autore di testi e illustrazioni ha fatto parte del team della testata satirica “L’antitempo”, che nel 2013 ha ricevuto il Premio Internazionale di Satira Politica di Forte dei Marmi. Ha collaborato nel 2006 con Giorgio Marchetti nel volume satirico-linguistico “Il quarto Borzacchini Universale” e dal 2013 al 2018 è stato membro della giuria del concorso letterario “La paura fa 90 (righe)”, abbinato alla kermesse nazionale “FI-PI-LI Horror Festival”. Nel 2008 ha pubblicato la raccolta di racconti “Se fossi Nick Mano Fredda”. Nel 2016, in collaborazione con “Il Teatro della Cipolla”, ha scritto e diretto “Noi cugi”, trasposizione teatrale del libro “Noi cugi – Come eravamo a Livorno negli anni Ottanta”, che ha registrato il “tutto esaurito”: lo spettacolo è andato in scena anche nel 2017, bissando il successo. Adesso Paolo Morelli vive e lavora nel bolognese, dove sta diffondendo il suo spirito corrosivo di toscanaccio.


VISITA I NOSTRI PRODOTTI SU AMAZON

 

;

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: