Cose assurde mai viste: Capitan Basilico

COSE ASSURDE MAI VISTE

di Nicola Furia

 

 

“Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi… E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo, come lacrime…nella pioggia”.

Confesso: sono affascinato dal trash, film brutti, ma così brutti da essere affascinanti. E rovistando in questo mare di monnezza, ogni tanto scopro delle perle.

D’altronde è vero o no che “anche dal letame possono nascere i fiori”?

 
 

 


 

CAPITAN BASILICO

IL PRIMO SUPER EROE LIGURE

 

 

 

 
Mi rivolgo a voi, che avete passato ore e ore incollati agli albi dei super eroi Marvel e DC, voi che non perdete un film sugli Avengers, XMen o Justice League, voi che vi siete anche visti quelle ciofeche di serie tv su Luke Cage o Iron Fist. Ebbene, voi non siete nessuno e non potete vantare alcuna competenza supereroistica se non conoscete il mitico CAPITAN BASILICO!

Ed è con spirito sadico che vi sprono a vedervi questo filmaccio del 2008, ovviamente Italiano, realizzato dai BUIO PESTO (citazione del pesto alla genovese), un complesso musicale dialettale ligure, il cui stile varia dal pop, al rap, al reggae, fino alla musica popolare. Per capire di che tipo di gruppo musicale sto parlando, cito il suo maggior successo musicale: “BELIN “ed il sequel: “ME NE BATTO O BELIN” (e con questi titoli ho detto tutto).
 

 

 

 
Capitan Basilico è un film “benefico” realizzato grazie all’apporto finanziario di enti pubblici e privati, i cui proventi sono stati devoluti al progetto “Ambulanza Verde”.

Migliaia sono le persone coinvolte e molti gli artisti importanti (o pseudo tali) che hanno aderito, con delle comparsate, a titolo gratuito: Giorgio Faletti, Elio e le storie tese, Capitan Ventosa, Enrico Ruggeri, Ale e Franz, Er piotta, giocatori vari del Sampdoria e del Genoa, e Serena Garitta… ma quest’ultima chi cacchio è?!

Ma passiamo alla trama portentosa di questo colossal!

L’obeso Capitan Basilico, primo supereroe ligure (che per acquisire i superpoteri invece degli spinaci mangia il pesto) è alle prese con la folle gelosia di Regina, la sua bellissima ma vendicativa ex super fidanzata. Costei, dopo aver messo a segno una serie di spettacolari furti di monumenti Liguri, commessi allo scopo di screditare il supereroe, per infangarne definitivamente la reputazione lo rapisce.
 

 

 

 
Le forze dell’ordine (una squadra scalcagnata di incapaci della Mobile di Genova), viste le soverchianti forze nemiche, non potranno che rivolgersi ai Buio Pesto per ritrovare il beniamino dei liguri e sgominare la banda di fantasmagorici supereroi assoldati da Regina.

E così i nostri prodi dovranno affrontare criminali del calibro di: Lara Croft, Le Charlie’s Angels, Terminator, Zorro, Lord Fener e il maniaco assassino di Scream!

Ma nessuna paura! Dalla parte dei buoni si schiereranno: Obi Wan Kenobi, C1B8 e C3PO, Superman, Batman, Spiderman…

Insomma, un casino di proporzioni galattiche!
 

 

 

 
In realtà il film, girato con quattro soldi (però ben spesi), è un prodotto divertente, trashissimo, e fuori di testa. È stato un grande successo in Liguria, piazzandosi 24º nella classifica italiana Box Office nella prima settimana d’uscita. Successivamente è stato in concorso per il premio David di Donatello 2009 e in seguito acquistato da Rai Cinema che lo ha messo in onda domenica 8 dicembre 2013 su Rai Due, ovviamente nel palinsesto notturno.

Non siete ancora appagati? Ebbene, se il vostro masochismo non conosce limiti, sappiate che esiste anche il sequel: CAPITAN BASILICO E I FANTASTICI 4 + 4!

Io, con tutta la buona volontà e lo spirito di sacrificio, non ho la forza per vedere anche il sequel. Sì, sarà sicuramente un successone ma ho già dato… per cui…me ne batto o belìn!
 

 
Se lo stomaco vi regge… provate a vederlo (a vostro rischio e pericolo!).


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: